Categorie
Hacking News

CYBERSICUREZZA: Reding (UE), serve un ‘Mister Anti-Pirateria’

L’Unione europea dovrebbe nominare un ”Mr antipirateria” per difendersi dagli attacchi degli hacker su Internet. Lo propone il commissari Ue alla Societa’ dell’Informazione, Viviane Reding, in un messaggio pubblicato sul suo sito Web in occasione della Conferenza ministeriale sulla cybersicurezza, in corso a Tallin.
”L’Europa ha bisogno di un ‘Mr cyber-sicurezza’ che abbia l’autorita’ di agire immediatamente in caso di attacchi di pirati informatici e che sviluppi piani di sicurezza per rafforzare le difese contro gli hacker – sostiene Reding -.
Continuero’ a lottare affinche’ questo incarico venga istituito al piu’ presto possibile”.
Il commissario ricorda anche che ”un’interruzione di un mese di internet in Europa o negli Usa costerebbe perdite economiche di almeno 150 miliardi di euro”. La Commissione europea ha stimato una probabilita’ dal 10% al 20% di un attacco informatico contro le reti internet della Ue nei prossimi dieci anni.
”Fino ad ora i 27 Stati membri sono stati piuttosto negligenti sul tema della sicurezza informatica – conclude il commissario -. L’Agenzia per la sicurezza della rete e delle informazioni (Enisa), ad esempio, rappresenta solo una piattaforma per lo scambio di informazioni e non il quartier generale europeo di difesa contro gli attacchi cibernetici come invece dovrebbe essere”
di red/sam/rob

Nota Personale: invece di rendere più sicure le piattaforme dove lavorano prendono una nicchia di persone e le usano come capo espiatorio. E’ come se lasci la porta di casa spalancata e poi ti lamenti che ti sono venuti a rubare. Lo stesso con i siti web: non basta montare un CMS e poi tutto finito, bisogna impegnarsi per tenerlo aggiornato e tappare quante più falle si può. Comunque a ognuno la sua riflessione….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.