Categorie
Hacking Generico

Aircrack per Iphone, Blackberry, PDA…Ma quando mai?


Vorrei cominciare con lo sfatare questo mito!
Nessuno strumento attualmente in circolazione, che sia iphone, cellulari in generale, pda, psp, ecc ecc ha la possibilità di utilizzare la suite aircrack! O meglio non ha la facoltà di effettuare gli attacchi necessari al cracking della rete wireless!
Cominciamo un attimo a chiarirci le idee:

IL WIFI DEI DISPOSITIVO MOBILI:
La casa produttrice di un dispositivo mobile non metterà mai al suo interno una scheda WiFi “buona”, ma solo “funzionale”. La suite aircrack necessita di una scheda Wireless che supporti l’iniezione dei pacchetti e NESSUNA presente sui dispositivi mobili lo fà!
Inoltre, nell’ipotesi che una scheda di rete supporti l’iniezione, il vostro PDA, telefono o quello che sia vi duretà si e no 30minuti prima che si spenga, causa grande consumo di batteria!

IL SISTEMA OPERATIVO:
Un’altra barriera è il sistema operativo, fra i più famosi: Symbian (con le sue 2000 versioni), Windows Mobile, Darwin (Mac OS);
Pensate a che lavoraccio sia fare un porting della suite aircrack su symbian, windows mobile ecc ecc! Senza scordarci che aircrack è nativo per Linux e che attualmente in commercio c’è solo un cellulare che usa un sistema operativo Linux (OpenMoko).
[ad]

HO VISTO UN IPHONE USARE AIRCRACK!


Esatto! Un conto è usare aircrack-ng ed un conto è usare LA SUITE AIRCRACK-NG! Per chi non l’avesse capito, aircrack è un componente della suite che serve SOLAMENTE ad effettuare il bruteforce, una volta catturati i dati necessari! Per l’autore del video è bastato prendere i codici sorgenti di aircrack-ng.c e ricompilarseli per il suo Iphone (mac OS). E’ quindi la cosa piu inutile di questo mondo utilizzare un programma brute-force su un Iphone, quando un computer ti puo’ fare la stessa operazione 100 volte piu velocemente!

QUINDI NON C’E’ SPERANZA?
Non è detto! Dobbiamo solo aspettare che esca un dispositivo che abbia una scheda WiFi che supporti l’inizione dei pacchetti, una batteria della madonna ed una velocità di CPU accettabile! Un computer a tutti gli effetti!

Sarebbe veramente bello girare per strada facendo finta di scrivere un messaggio quando invece si stanno sniffando pacchetti da una rete Wireless!
Volere è potere….chissà!

2 risposte su “Aircrack per Iphone, Blackberry, PDA…Ma quando mai?”

Mah. Anch’io credo che non ci sia molta possibilità di usare la suite con ad esempio un iPhone. Il tempo richiesto, soprattutto per il cracking, è troppo alto; sia per la batteria, sia per la pazienza di chiunque direi visto che ormai la maggior parte delle chiavi è WPA (o comunque troppo complesse per gli attuali cellulari). Inoltre, anche se ci fosse una possibilità di usufruire della scheda WiFi in monitor mode e per l’iniezione di pacchetti, il lavoro per far diventare realtà questa possibilità sarebbe immane; tra le altre cose non sono riuscito ancora a capire se la monitor mode sia fattibile, come lo è invece la promiscuous che però serve a poco. Certo la Apple non aiuta, hehe!

Comunque complimenti per l’articolo: quel video ha ingannato molta gente.
Avanti così!

Esatto TheWorm,
aircrack per iphone è stato un mito sfatato già da tempo, mi stupisce che ancora molte persone ci credano. Con l’articolo spero di aver convinto anche gli ultimi “superstiti” 😀

Grazie per i complimenti, sono sempre molto graditi!
A presto! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.